10 febbraio 2015

ZeroCarta, un progetto per l’ambiente

zerocarta

Avete idea di quanto spazio occupano 4 tonnellate di carta?

Perché è questa la quantità di documenti cartacei che arriva qui da noi ogni anno per poter effettuare i rimborsi delle spese sostenute durante l’attività lavorativa dei nostri Informatori Scientifici del Farmaco.

Sono circa 1 milione e mezzo di documenti spediti in quasi 700 buste ogni settimana! E questo per la sola sede di Firenze!

Tutti i giorni, in Menarini, ci sono addetti che si occupano di aprire le buste, processare tutti i documenti e archiviare tutto.

In Menarini la carta diventa digitale!

Per questo, abbiamo deciso di rivoluzionare questo flusso di lavoro, portando avanti un progetto innovativo chiamato “ZeroCarta“.

Fortemente voluto dagli impiegati stessi, che quotidianamente si interfacciano con questa grande quantità di carta, ZeroCarta prevede l’informatizzazione e la dematerializzazione dell’intero processo.

I nostri “pionieri della dematerializzazione” hanno contribuito al suo sviluppo lavorando a stretto contatto con un team di esperti, da ingegneri a informatici, passando per numerose altre professionalità: un vero progetto trasversale che ha coinvolto tutti.

Grazie a ZeroCarta gli Informatori Scientifici del Farmaco non avranno più l’incombenza di spedire i documenti cartacei in azienda ma attraverso un semplice strumento (dato in dotazione) potranno facilmente scansionarli e inviarli in formato digitale… con la certezza di rimborsi veloci e senza nessun rischio di smarrimento!

Un aiuto per l’ambiente: progetto ZeroCarta

E non solo, i vantaggi legati a questo progetto sono davvero molteplici: risparmio di tempo, maggiore qualità del lavoro, un accesso più rapido agli archivi, nessun problema della conservazione di tutti questi documenti in grandi magazzini … soprattutto meno carta e più rispetto per ambiente!

ZeroCarta è uno dei tanti progetti intrapresi dal nostro Gruppo che ha come obiettivo l’impegno e la tutela ambientale.

Seguiteci per conoscere l’evoluzione del progetto e tutte le nove sfide dei nostri pionieri della dematerializzazione.

1 Commento

  1. Alessandro

    Complimenti per questa importantissima iniziativa! Mi auguro di cuore possa essere di esempio anche ad altre aziende del settore per rendere sempre più efficiente i processi di gestione di documenti, dati e attività di lavoro. Ne ringrazieranno certo tanto l’ambiente quanto il portafoglio!

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *