21 novembre 2018

Menarini Pills of Art: Agnolo Bronzino e “Eleonora di Toledo col figlio Giovanni”

Menarini Pills Of Art

Nelle sale rosse delle Gallerie degli Uffizi è possibile ammirare il dipinto Eleonora di Toledo col figlio Giovanni di Agnolo Bronzino.

In questo quarto video del progetto Menarini Pills of Art vi porteremo alla scoperta di uno dei quadri più famosi al mondo, anche per il suo “mistero del vestito”.

Menarini arte: il nostro progetto multimediale sull’arte

Scienze e arte sono parte del DNA di Menarini. Da oltre 60, il Gruppo pubblica riviste d’arte, volumi dedicati ai maestri italiani e quest’anno ha avviato il Menarini Pills of Art per poter far conoscere i tesori italiani all’estero.

Per i tanti appassionati d’arte, Menarini ha dato vita a questo bellissimo progetto che oggi, grazie a Bernardo Randelli, expert in florentine art, ci porterà alla scoperta dei tanti simboli e del mistero che si nasconde dietro il ritratto di Eleonora di Toledo.

Il simbolo della melagrana e la cintura d’oro di Benvenuto Cellini

Agnolo Bronzino e “Eleonora di Toledo col figlio Giovanni”

Dipinto su olio intorno al 1545 da Agnolo Bronzino, l’opera ritrae la bellissima duchessa di Firenze, moglie di Cosimo I de’ Medici, in compagnia di uno dei suoi undici figli, Giovanni.

Il ritratto fu realizzato durante l’estate, nel soggiorno della famiglia ducale alla Villa medicea di Poggio a Caiano, che infatti si intravede nello sfondo. Nonostante il Bronzino dedicò ai due personaggi altri ritratti, questo rimane sicuramente il più celebre, nonché uno dei più emblematici della ritrattistica del Cinquecento italiano.

Il mistero del vestito di Eleonora di Toledo

Per molto tempo si è creduto che Eleonora fosse stata sepolta con lo stesso vestito del ritratto del Bronzino.

La notizia fu diffusa dopo il 1857 quando, dopo una ricognizione nelle Cappelle medicee, furono citate negli atti «le ricche vesti foggiate secondo la moda della metà del secolo XVI, e più alcune trecce di capelli di color biondo tendente al rosso, attorte da una cordicella d’oro e simili in tutto a quelli dipinti dal Bronzino nel ritratto di questa principessa».

Solo con la seconda esumazione, avvenuta tra il 1945 e il 1949, le sue vesti furono analizzate e studiate. L’abito, dopo essere stato a lungo conservato al Museo del Bargello, e dopo un lungo e complesso restauro, è stato ricomposto ed esposto nella Galleria del Costume di Palazzo Pitti, a Firenze, dove è oggi possibile vederlo.

Guarda il nostro video!

Non perderti il video di Menarini Pills of Art: Botticelli e la nascita di Venere

Menarini Pills of Art: Agnolo Bronzino e “Eleonora di Toledo col figlio Giovanni” ultima modifica: 2018-11-21T12:04:16+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letta la avvertenza di rischio e l'informativa acconsento al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, per consentire la pubblicazione e gestione del mio post sul blog

al trattamento per pubblicare il commento all’articolo

(*) Consenso necessario: in mancanza non potremo dar seguito alla Sua richiesta.