12 Marzo 2018

Menarini assume la 17.000esima dipendente

Siamo in 17.000 in tutto il mondo, siamo i dipendenti del Gruppo Menarini. Cosa ci contraddistingue? La passione, la dedizione, la cura verso il paziente e l’ambiente che ci circonda.

A dicembre è stata assunta la nostra ultima collega – la 17.000esima! Si chiama Lara, ha 28 anni, ha studiato Chimica e Tecnologie Farmaceutiche all’Università di Firenze e da oggi darà il suo contributo e metterà a disposizione il suo know-how per Menarini Ricerche.

Gruppo Menarini: 136 paesi del mondo, 17.000 dipendenti

menarini

Presente in 136 paesi del mondo, Menarini continua comunque a investire moltissimo in Italia: dei 17.000 dipendenti del Gruppo, più di 3.700 lavorano sul territorio italiano. Di questi, quasi 300 sono stati assunti negli ultimi due anni, la maggior parte dei quali nella sede centrale di Firenze. Leggi anche “480 nuove assunzioni Menarini nel 2016 in 10 mesi e la storia dei “nuovi 10 ricercatori Menarini”.

Con un’età media di 29 anni, sono tutti profili altamente qualificati: più del 90% dei dipendenti Menarini ha una laurea o un diploma tecnico.

“Siamo orgogliosi di questo risultato – hanno dichiarato Lucia Aleotti e Alberto Giovanni Aleotti, presidente e vicepresidente del Gruppo Menarini – e vogliamo sottolineare che anche questa 17.000esima assunzione è merito soprattutto del lavoro straordinario svolto da tutti i nostri dipendenti che, con passione e forza di volontà, sono i veri artefici del successo del Gruppo Menarini”.

Con l’apertura delle due nuove filiali in Perù e Colombia, gli investimenti nei centri di ricerca di Berlino e Pisa e la crescita dell’Asia Pacifico, la strategia di Menarini punta sempre di più alla qualità del farmaco e all’internazionalizzazione, chiudendo il 2017 con un fatturato pari a 3,6 miliardi di euro.

Menarini assume la 17.000esima dipendente ultima modifica: 2018-03-12T18:18:37+02:00 da admin

23 Commenti

  1. Avatar commentoSergio Cusmano

    Sono un Capo Area in Pensione dal 2009.
    Ho trascorso tutta la
    mia vita lavorativa in Menarini che non ho mai considerato l’Azienda dalla quale dipendevo, ma la mia Casa e la Mia Famiglia. Lo penso ancora oggi e condivido pienamente i concetti espressi nell’articolo
    Ero sicuro che Mamma Menarini avrebbe continuato a crescere e sento estremamente soddisfatto nel leggere la Brillante Situazione Attuale.
    Continuate così.Cordiali saluti a tutti.
    Sergio Cusmano

    Replica
  2. Avatar commentoRaffaele Ricciardi

    Complimenti alla NOSTRA CARA AZIENDA MENARINI che ci ha sempre seguiti ed accompagnati sin dall’inizio del percorso della nostra Professione Medica !

    Replica
  3. Avatar commentoTonino gerardo

    Bravo menarini, bene, auguro a tutti voi di riuscire a salvare, con il v/s metodo, molte vite umane.
    Auguri tonino caso

    Replica
  4. Avatar commentoFranco

    Sono Franco malato di sclerosi multipla da 26 anni.
    Ho lavorato in una GDO alimentare fino al 2013, poi licenziato per chiusura attività.
    La malattia non mi ha mai bloccato la voglia di lavorare: purtroppo quando perdi il lavoro a 50 anni ed hai una patologia come la mia è finita.
    Farei qualsiasi lavoro e lascerei la mia misera pensione d’invalidita.
    Ho anche 2 figlie grandi che adoro.
    Leggere di persone che amano il proprio posto di lavoro ,come ho fatto io, mi commuove.

    Replica
  5. Avatar commentoTito Carniel

    Meno male che si parla anche in positivo delle nostre aziende Italiane. Sono orgoglioso di essere Italiano e di conoscere che abbiamo delle eccellenze mondiali. Bravi Menarini, complimenti da un ex imprenditore. Auguri per un futuro ricco di nuovi traguardi

    Replica
  6. Avatar commentoOrazio

    Queste sono le notizie che fanno grande un’azienda la Menarini lo forza Menarini in bocca al lupo .vi scrivo perché sono stato un operatore addetto produzione antibiotica presso cyanamid allora anche noi eravamo come voi: grande non passate mai in mano alle lobby americane .mi piacerebbe darvi il mio contributo .
    Forza Menarini vai avanti un realtà italiana

    Replica
  7. Avatar commentoMarco Pellanda

    E’ un orgoglio nazionale aziende come la Menarini che investono in tutto il mondo, ma soprattutto in Italia! Dobbiamo trattenere in Italia le menti eccelse dei nostri ricercatori, ritenuti i migliori al mondo e che lo Stato e moltissime aziende Italiane si lasciano sfuggire, dopo i costi che i cittadini hanno sostenuto per portarli alla laurea.
    Forza a tutti gli imprenditori Italiani: investite in ricerca tutte le risorse finanziarie disponibili, Vi renderanno il 1000% nel tempo! Non c’è progresso e futuro per coloro che non investono in Ricerca e Sviluppo!!!
    Ancora complimenti e auguri di grandi successi alla Menarini che ha così bene interpretato la filosofia aziendale sopra esposta.
    Marco Pellanda Da Bassano del Grappa.

    Replica
  8. Avatar commentoCarolina di palma

    Che bella notizia! Per noi genitori sembra un sogno. Nostra figlia 29 anni laureata in economia e management alla Luiss,conoscenza lingua inglese C2, master in Cimpetenze Digitali alto profilo,svariate esperienze lavorative, ancora non riesce ad avere una stabilità,eppure vive fuori casa da quando aveva 18 anni e studiava da fuirisede. Ha sempre lavorato. Ma la stabilità un sogno che a quanto pare voi realizzate. Bravi, complimenti!

    Replica
  9. Avatar commentoFerdinando

    Per fortuna, nonostante il sempre più marcato impegno dei politici vecchi e soprattutto nuovi verso la distruzione di questo paese, esistono realtà che ci sostengono attraverso il lavoro.

    Replica
  10. Avatar commentoANTONELLA FRANZINI

    È una notizia che rincuora.. visto che da poco ho perso il lavoro e non vedo molta luce nel futuro…
    Spero che la realtà socio politica non mini mai il bellissimo lavoro che state facendo!

    Replica
  11. Avatar commentoGabriella

    Sono la moglie di un informatore Menarini ,grazie di cuore per rendere la nostra vita migliore, una realtà solida e concreta in un mondo di precarietà .Voi siete il futuro di tante famiglie❤️.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letta la avvertenza di rischio e l'informativa acconsento al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, per consentire la pubblicazione e gestione del mio post sul blog

al trattamento per pubblicare il commento all’articolo

(*) Consenso necessario: in mancanza non potremo dar seguito alla Sua richiesta.