25 Ottobre 2019

Fiera Didacta 2019: Menarini, scuola e le soft skills

Affrontare un colloquio di lavoro in una grande azienda farmaceutica, come Menarini, è sicuramente impegnativo, soprattutto per i giovanissimi con poca esperienza. I dubbi che si affollano nei minuti prima dell’appuntamento possono essere davvero tanti: “quali sono i miei punti di forza?”, “come posso esprimere al meglio le mie competenze?”

Queste e tante altre sono le domande che sono state fatte al nostro team HR di Menarini alla Fiera Didacta Italia 2019, il più importante appuntamento fieristico sul mondo della “scuola del futuro”, tenutosi a Firenze. Una tre giorni per favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione tra gli enti, le associazioni e gli imprenditori, per creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende più importanti del territorio.

HR Menarini: tra hard e soft skills di un candidato perfetto

Durante il convegno abbiamo parlato a lungo dell’importanza del percorso formativo scolastico e della differenza tra hard skills e soft skills, intese le hard skills come l’insieme di competenze tecniche che si possono acquisire a scuola con corsi di perfezionamento. Ad esempio: conoscenza di una o più lingue straniere, di un determinato macchinario, l’avere conseguito un attestato di frequenza a un corso formativo; mentre le soft skills rappresentano le competenze trasversali necessarie per affrontare con successo il mondo del lavoro; tra queste ci sono “precisione”, “capacità di lavorare in autonomia”, “resistenza allo stress”, ma anche, in ambito prettamente relazionale, “etica” e “tolleranza”, al fine di adottare comportamenti in azienda adeguati ai valori condivisi. Naturalmente non possono mancare le competenze orientate alla realizzazione di sé che riguardano soprattutto la “capacità di valutazione”, “la fiducia in se stessi”, la capacità di pianificare”.

Non solo qualifiche ma anche competenze trasversali

In particolare, oggi per l’HR di un’azienda è importante valutare non soltanto i titoli e le qualifiche del candidato (che in realtà dipendono dal ruolo), ma anche la sua adattabilità: ovvero, la capacità di adattarsi a contesti lavorativi mutevoli, di essere aperti alle novità e disponibili a collaborare con persone con punti di vista anche diversi dal proprio.

Questo perché il legame che si instaura tra dipendente e azienda è vissuto all’interno di una relazione in divenire dove le potenzialità del primo sono ottimizzate e valorizzate dal secondo. L’azienda così diventa un organismo vivo che cambia anche in base ai nuovi contesti culturali e generazionali.

HR Menarini: le domande alla Fiera Didacta 2019

Ecco alcune delle domande che ci hanno posto durante la Fiera Didacta 2019.

Quali sono le competenze richieste dal mercato del lavoro?

Le competenze oggi necessarie per lavorare in un’azienda dinamica come Menarini che conta più di 17 mila dipendenti vanno al di là di quanto un Cv possa raccontare. Competenze digitali, open mind e ovviamente la conoscenza delle lingue sono senz’altro necessarie.

Quale competenza trasversale è più carente nei giovani profili selezionati?

In molti candidati manca la consapevolezza dei propri punti forza e di debolezza, ovvero cosa si sa fare o in cosa si può migliorare. Soprattutto i più giovani hanno timore di presentarsi, anche quando sanno che non saranno giudicati per la loro esperienza, proprio perché non riescono ad esprimere al meglio le loro capacità che non sono necessariamente tecniche.

La “web reputation personale” può essere insegnata a scuola?

Ogni contenuto che pubblichiamo sui social – come una foto, un commento, una condivisione – contribuisce alla definizione della nostra reputazione online, che è tenuta in forte considerazione dai recruiter. Ciò che si pubblica è il nostro primo bigliettino da visita.

Così come ogni esperienza è formativa del carattere, così ogni contenuto che ci riguarda partecipa alla creazione della nostra Identità Virtuale, e quindi la reputazione personale o Web reputation. Nella ricerca del lavoro, redigere nel migliore dei modi la propria presentazione professionale su LinkedIn è il primo passo ma, oltre al Curriculum, contano le altre informazioni messe in circolo. Su questo si fonda la Web Reputation personale. 

Se, quindi, lo scopo della scuola è quello di aiutare i ragazzi in un costante percorso di crescita, diventa sempre più attuale mettere in atto  azioni preventive che permettano agli adolescenti di costruirsi una reputazione virtuale di cui un domani non solo non si debbano pentire, ma che possa costituire fonte di opportunità.

Consulta la nostra pagina Lavorare in Menarini: posizioni aperte! E scopri la storia di Jacopo e la sua esperienza nella sede di Menarini Singapore.

Fiera Didacta 2019: Menarini, scuola e le soft skills ultima modifica: 2019-10-25T17:44:43+01:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letta la avvertenza di rischio e l'informativa acconsento al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, per consentire la pubblicazione e gestione del mio post sul blog

al trattamento per pubblicare il commento all’articolo

(*) Consenso necessario: in mancanza non potremo dar seguito alla Sua richiesta.