21 Settembre 2016

DEPArray NxT e Menarini Silicon Biosystems: l’innovazione non si ferma mai

Menarini DEPArray NxT

Guarda il nostro video. Per visualizzarlo basta cliccare al centro della finestra sul pulsante play o in basso a sinistra.

Nel 2013, con l’acquisizione di Silicon Biosystems, la sfida in casa Menarini era molto chiara. Progettare, sviluppare e produrre uno strumento capace di individuare e isolare cellule tumorali circolanti con lo scopo di studiare cure personalizzate nel campo oncologico o cellule fetali nel sangue materno, per consentire una diagnosi prenatale non invasiva.

Dal genio di Nicolò Manaresi e Gianni Medoro è nata la tecnologia DEPArray. Il DEPArray System è una piattaforma in grado di identificare, recuperare e digitalizzare singole cellule. Basato sul principio elettrocinetico della dielettroforesi (DEP), questo sistema “intrappola” e muove le cellule.

Ovvero, consente di analizzare campioni in cui sono presenti cellule tumorali scegliendole ed isolandole una per una, anche quando i campioni sono esigui o eterogenei. In poche parole, ciascuna cellula diventa un pixel che può essere seguito e analizzato, con una precisione di analisi estrema che consente di eliminare il rumore di fondo inevitabilmente presente quando le cellule tumorali sono poche o non tutte esprimono le stesse mutazioni.

Ultimo arrivato in casa Menarini Silicon Biosystems: DEPArray Nxt

Se già questo vi sembra fantascientifico, sappiate che l’innovazione Menarini Silicon Biosystems  non conosce limiti.

DEPArray NxT è l’ultima evoluzione della tecnologia DEPArray. Le sue prestazioni sono state maggiormente potenziate per permettere un isolamento esatto delle cellule rare e in modo tale da consentire l’analisi di cellule vive o fissate per un’ampia gamma di applicazioni – dalla genomica del cancro alle analisi forensi e alla diagnosi prenatale non invasiva.

Al momento, come sottolineato nella rivista Scientific Reports, il DEPArray System era stato utilizzato esclusivamente per l’analisi di cellule maligne rare presenti in campioni ematici liquidi. Ma le recenti ricerche hanno dimostrato che dà eccellenti risultati anche con i tessuti e i tumori solidi.

La speranza ora è di riuscire a creare terapie sempre più efficaci, mirate al tipo di tumore in questione. “Individuare con precisione estrema le cellule tumorali – commenta Nicolò Manaresi – e le loro specifiche caratteristiche significa poterle colpire con farmaci disegnati ad hoc che siano efficaci sulle cellule malate, potendo valutare in anticipo con estrema precisione la risposta effettiva del tumore alle terapie disponibili.” Scopri e guarda gli altri video dedicati al mondo DEPArray System.

Il futuro, forse, non è così lontano.

Leggi anche: Menarini e l’ospedale pediatrico Meyer: alleati per i piccoli pazienti con DEPArray System

DEPArray NxT e Menarini Silicon Biosystems: l’innovazione non si ferma mai ultima modifica: 2016-09-21T11:23:56+02:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letta la avvertenza di rischio e l'informativa acconsento al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, per consentire la pubblicazione e gestione del mio post sul blog

al trattamento per pubblicare il commento all’articolo

(*) Consenso necessario: in mancanza non potremo dar seguito alla Sua richiesta.