25 febbraio 2016

Come nasce il progetto “Zero Carta” Menarini?

Guarda il nostro video! Per visualizzarlo ti basta cliccare al centro della finestra (qui sotto) sul pulsante play o in basso a sinistra.

Immagina un ufficio senza carta, dove al posto di fotocopiatrici, fax e faldoni ci sia una scrivania touch di ultimissima generazione che contiene documenti informatici facilmente rintracciabili. In un ufficio dove documenti, in caso di necessità, possono essere visualizzati in qualsiasi momento e l’originale resterà sempre protetto e garantito dal sistema come file elettronico. Vi sembra un ufficio del futuro? Risposta errata, noi di Menarini mettiamo già in pratica tutto ciò grazie al progetto Zero Carta. Ma procediamo con calma. 

Cos’è il progetto Zero Carta Menarini

Il progetto Zero Carta è un processo di dematerializzazione dei flussi avviato in Menarini per eliminare definitivamente la quantità enorme di documenti in formato cartaceo inviati presso la nostra sede di Firenze dagli informatori scientifici dislocati su tutto il territorio italiano.

Meno carta significa soprattutto più tutela dell’ambiente. Da questa convinzione nasce l’idea del progetto per gestire in modo nuovo e più ecologico i rimborsi spese di tutti gli informatori scientifici del Gruppo Menarini in Italia. Un team specializzato Menarini si è occupato di rendere i processi e i flussi interni alla nostra azienda il più ecologici possibili. Sostituendo le tradizionali scrivanie con grandi desk touch multimediali di ultima generazione, gli impiegati hanno la possibilità di visualizzare rapidamente e con facilità tutti i documenti e gestirli in modo più efficiente evitando l’accumulo di carta e faldoni.

Come funziona il progetto Zero Carta

A tutti gli informatori viene richiesto di scannerizzare e inviare telematicamente le proprie note spesa tramite il tablet dato loro in dotazione. Ecco che il progetto “Zero Carta” si avvia e, attraverso una sofisticata elaborazione, i singoli giustificativi all’interno dell’immagine sono ritagliati, estratti -attraverso un lettore ottico automatico – e visualizzati in tempo reale sulle scrivanie touch diventando così legalmente validi dopo una archiviazione digitale a norma. In questo modo tutte le informazioni vengono dematerializzate, evitando così spreco e accumulo di faldoni e carta.

Progetto Zero Carta Menarini: il risultato?

Miglioramento dell’ambiente di lavoroergonomia del lavoro, recupero dello spazio ma soprattutto un passo concreto verso un ambiente più ecologico. Guarda il video e scopri il nostro progetto amico della natura.

Leggi anche: Menarini investe in Germania e amplia Berlin Chemie Menarini

Come nasce il progetto “Zero Carta” Menarini? ultima modifica: 2016-02-25T11:10:13+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letta la avvertenza di rischio e l'informativa acconsento al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, per consentire la pubblicazione e gestione del mio post sul blog

al trattamento per pubblicare il commento all’articolo

(*) Consenso necessario: in mancanza non potremo dar seguito alla Sua richiesta.