31 ottobre 2018

Menarini arte: Caravaggio tra le Pills of Art

Menarini Arte

La medusa di Caravaggio, la Venere di Botticelli, le opere di Michelangelo. E ancora Raffaello, Tiziano e i grandi artisti italiani che hanno dato l’immortalità ad opere e sculture e hanno tradotto per noi in un linguaggio comprensibile il significato di bellezza.

Ancora una volta Menarini omaggia i maestri del passato con Menarini Pills of Art, il nuovo progetto multimediale legato al mondo dell’arte, che con piccoli video vuole aprire le porte degli Uffizi a tutti coloro che vogliono conoscere il patrimonio italiano.

Guarda il video su Caravaggio e la testa di Medusa.

Arte Menarini: tra volumi, riviste e video

La dedizione di Menarini per l’arte si compone di un nuovo contributo: brevi “video-curiosità” sulle opere più note del Rinascimento Italiano per far conoscere e apprezzare all’estero il patrimonio artistico italiano, specialmente nei 136 paesi in cui il Gruppo è presente.

Un’iniziativa che conferma la vocazione artistica dell’azienda che da più di 60 anni pubblica ogni anno una monografia inedita dedicata ai grandi maestri della pittura e della scultura come Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Caravaggio, Tiziano e Giotto.

– Vai all’ultimo volume della Collana arte Menarini: Artemisia

I volumi d’arte Menarini da sempre si contraddistinguono per il loro linguaggio semplice che invitano il lettore a non fermarsi solo a guardare le immagini, ma a scoprire curiosità e dettagli spesso ignoti. Anche con la pubblicazione delle video-pillole, l’intento di Menarini è quello di coinvolgere soprattutto chi si avvicina per la prima volta al mondo della pittura e della scultura, rivelando gli aneddoti che si nascondono dietro i grandi capolavori dell’arte italiana.

«In questa missione, siamo orgogliosi –  ha detto Valeria Speroni Cardi, direttore Press & Media Relations del Gruppo Menarini di aver avuto come guida d’eccezione il direttore del Museo degli Uffizi, Eike Schmidt, che ci ha svelato, tra l’altro, la tecnica utilizzata da Caravaggio per dipingere la Medusa.»

Primo video su Caravaggio: Medusa Caravaggio

Il nostro primo video, anzi viaggio nel mondo dell’arte, inizia con Caravaggio e una delle sue opere più famose: la Medusa.

La Medusa del Caravaggio è un’opera d’arte straordinaria, unica, non soltanto per il Seicento ma per tutta la storia dell’arte.

Ma forse non tutti sanno che la testa di Medusa è dipinta su un vero e proprio scudo; uno scudo di parata della collezione Medici che storicamente era esposto non nella quadreria, come si potrebbe pensare, ma nell’armeria insieme ad altri scudi anche di metallo e altre armi.

Ancora più curioso è l’aneddoto riguardante il viso della Medusa. È probabile che Caravaggio per riuscire a delineare questa particolare espressione – che cambia a ogni angolatura, risultando quasi viva e per questo particolarmente terrificante – avesse usato un semplicissimo specchio del Seicento, che a quel tempo erano convessi come la superficie dello scudo.

Questa opera d’arte rimane un pezzo unico, e proprio per questo è un’opera così forte che ancora oggi affascina tutti.

Uffizi: le opere più importanti del Rinascimento

L’incoronazione della Vergine di Beato Angelico, L’Annunciazione di Leonardo da Vinci, Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi, Eleonora da Toledo di Bronzino, La nascita di Venere e La Primavera di Botticelli sono solo alcune delle video-pillole che si potranno trovare.

Le video-pillole sono state realizzate in italiano e in inglese e presto saranno tradotte anche in altre lingue tra cui il cinese, lo spagnolo, il tedesco e il russo.

Un viaggio a portata di click, che è partito da Firenze tra i capolavori delle Gallerie degli Uffizi.

Leggi anche Menarini Pill of art: il segreto dell’Annunciazione di Leonardo 

Menarini arte: Caravaggio tra le Pills of Art ultima modifica: 2018-10-31T10:37:34+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Letta la avvertenza di rischio e l'informativa acconsento al trattamento dei dati personali comuni e sensibili, per consentire la pubblicazione e gestione del mio post sul blog

al trattamento per pubblicare il commento all’articolo

(*) Consenso necessario: in mancanza non potremo dar seguito alla Sua richiesta.